Cerca nel Sito
 

Attualmente sei su:

La Confraternita

La Confraternita del Bollito viene costituita con cerimonia ufficiale il 27 ottobre 1984 a Castagnito e Guarene (CN) per iniziativa di Guido Ferrero, Lusso Romana e dei fratelli Piero e Cesare Romanello. Rappresenta un sodalizio enogastronomico che, all’insegna dell’amicizia e della fratellanza, ha lo scopo:

di far rivivere usi, costumi e tradizioni popolari delle terre del Roero, valorizzare la cucina del Roero ed in special modo raggiungere mete eccelse nel tipico piatto del Bollito Piemontese e del “bagnet”, promuovere, favorire e pubblicare ricerche storiche riguardanti l’ Albese ed il Roero, ricercare vecchie amicizie, fratellanza e solidarietà fra gli abitanti e gli amici di queste terre.




Perché Confraternita del Bollito di Guarene.

La denominazione nasce dalla volontà di valorizzare e tramandare ai posteri una mutazione naturale avvenuta in un bovino a Guarene d’Alba in Provincia di Cuneo, nel 1886, che sta alla base del carattere “groppa doppia”, con sviluppo delle masse muscolari nettamente superiore rispetto ai soggetti in cui la mutazione è assente.

Si tratta della ipertrofia muscolare della Razza Piemontese, sottorazza Albese.
Il Ministero della Sanità del tempo ne vietò l’allevamento e la riproduzione.
Alcuni contadini di Guarene, continuano con determinazione ad allevare questi bovini, tant’è che ad una mostra a Milano nei primi del 1900 un esemplare venne premiato per le sue riconosciute caratteristiche di qualità e migliore produzione di carne.

Ecco che il meritato riconoscimento trova consensi tra gli allevatori i quali ne avviano la riproduzione mediante la creazione di un centro del seme presso la Cascina “Piedelmonte” di Guarene. La storia di oggi ci presenta una ottima Razza Piemontese che, grazie all’attività di selezione operata dagli allevatori, produce una eccellente qualità di carne da apprezzare a tavola, sia nella veste della “battuta al coltello”, sia con il piatto più famoso del “Bollito misto”.

 


I Confratelli

La Confraternita del Bollito, come da Statuto, è costituita da Confratelli e Dame i quali possono proporre al Comitato Esecutivo, come nuovi soci, persone che accettino e condividano le finalità della Confraternita.

Il Comitato Esecutivo è composto da 5 Confratelli e/o Dame eletti dall’Assemblea degli iscritti e dura in carica tre anni.
Al suo interno nomina un Presidente detto “Gran Priore”, un Vice Presidente detto “Priore” ed un Segretario-Tesoriere.

► Il “Gran Priore” in carica è Adriano Bongiovanni
► Il “Priore” in carica è Pierangelo Gariglio
► Il Segretario-Tesoriere è Gianfranco Canavese

Consiglieri:
► Giuseppino Anfossi
► Fabrizio Ventura